FUTSALSPORT

Rimandato il primo successo casalingo: sconfitto il Napoli Futsal tra le mura amiche

Arriva alla decima giornata il primo ko stagionale per gli azzurri. I partenopei, ampiamente rimaneggiati con le assenze di Mancuso, Ercolessi, Duarte, De Gennaro, Perugino e con Galletto e De Luca non al top della condizione, sono stati protagonisti di una buona prova con tantissime occasioni create. D’altra parte, l’L84, priva del bomber Vidal, con un super Tondi è riuscita ad espugnare il PalaJacazzi.

PRIMO TEMPO
Pronti via e subito pericoloso il Napoli: Tondi esce dalla propria area e sventa con i piedi la minaccia. A 2’49’’ inizia il duello tra Cuzzolino e Bellobuono: l’estremo difensore azzurro, con una parata plastica, respinge in corner. Napoli vicino al vantaggio dopo circa 4’, Arillo prova la conclusione, ma il suo tiro deviato viene intercettato tempestivamente. A 4’23’’ trova il vantaggio l’L84, Cuzzolino pesca Rescia alle spalle della difesa partenopea, l’argentino con un tocco sotto beffa Bellobuono. Provvidenziale Bellobuono su Josiko, il capitano dell’L84 prova il pallonetto ma l’estremo difensore azzurro lesto allontana la sfera. A 8’08’’ doppietta di Rescia, Tuli pesca in area il suo compagno: tap-in facilissimo per il giocatore nero-verde. Pericolosissimo Borruto a 11’10’’: l’argentino con una finta di corpo disorienta l’avversario e prova il tiro senza trovare la rete. A 11’43’’ De Luca al millimetro serve De Simone ma ancora Tondi, con un intervento incredibile, nega la gioia del gol agli azzurri. A 12’31’’ Raguso fa tremare due volte il palo della porta partenopea con una rasoiata davvero pericolosa. A 14’07’’ magistrale Borruto: l’argentino si gira in un fazzoletto con una finta di corpo e insacca la palla in porta. A 15’20’’ Borruto sfiora l’angolino, ma la sua conclusione lambisce il montante. Nell’azione successiva Bellobuono, uno contro uno con Rescia, ipnotizza l’argentino e allontana la sfera. Termina 1-2 la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO
A 18’36’’ è di Pesk il primo guizzo della ripresa: il pivot prova il tiro sotto la traversa ma Tondi respinge in corner. A 2’51’’ Mateus prende il palo, l’ex della gara, non sfrutta la ghiotta occasione a sua disposizione. A 4’ intervento provvidenziale del portiere nero-verde sul tap-in a botta sicuro di Borruto. Bellobuono strepitoso sul doppio tentativo degli ospiti: l’estremo difensore azzurro respinge prima su Cuzzolino e poi su Rescia salvando il risultato. A 10’45’’ Mateus trova il gol dell’1-3: imbucata perfetta di Pazetti con Bellobuono battuto. A 12’40’’ il Napoli sbatte ancora contro la difesa avversaria: il tiro di Borruto viene respinto con un intervento di puro istinto da parte di Tondi. Il Napoli schiera Arillo portiere di movimento e si rende subito pericoloso: Salas cerca l’incrocio dei pali ma la sua conclusione non trova l’effetto sperato. Sulla linea Josiko salva clamorosamente l’ennesimo tentativo di Borruto: a Napoli passa l’L84.

SALA STAMPA

NAPOLI FUTSAL- De Luca: “Le assenze non sono un alibi, abbiamo creato davvero tante occasioni ma Tondi è stato protagonista di una super prestazione. Speriamo di recuperare qualche infortunato e pensiamo già alla prossima importante gara”.

L84- Paniccia: “I ragazzi hanno fatto una prova straordinaria, Tondi è stato l’ago della bilancia in questa sfida. Nonostante qualche assenza abbiamo tenuto testa e portato a casa i tre punti. Ci godiamo la vetta per qualche giorno, in attesa che l’Olimpus recuperi la sfida”.

NAPOLI FUTSAL-L84 1-3 (1-2 p.t.)

NAPOLI FUTSAL: Bellobuono, Salas, Arillo, Pesk, De Luca, Duarte, De Simone, Borruto, Galletto, Perugino, Caio, Attanasio. All. Colini.

L84: Tondi, Cuzzolino, Rescia, Tuli, Josiko, Fortini, Schettino, Mateus, Pasculli, Pazetti, Raguso, Fahd. All. Paniccia.

MARCATORI: 4’23’’ p.t. Rescia (L), 8’08’’ Rescia (L), 14’07’’ Borruto (N), 10’45’’ Mateus (L).

AMMONITI: 17’42’’ s.t. Pesk (N).

ARBITRI: Luca Petrillo (Catanzaro), Luca Paverini (Roma2), Nicola Maria Manzione (Salerno) CRONO: Pierluigi Minardi (Ercolano).

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio