CALCIO NAPOLISPORT

NAPOLI-VERONA: diretta testuale ore 15:00

NAPOLI  2  –  1   VERONA

– premere F5 per aggiornare la diretta –

Cronaca testuale dell’incontro, minuto per minuto

La 23^ giornata di Campionato di Serie A, vede il Napoli affrontare alle 15:00, tra le mura amiche del Maradona il Verona di Marco Baroni.
Appena nono in classifica il Napoli con 32 punti, frutto di 9 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte, un tabellino che giammai avrebbe ipotizzato il popolo partenopeo dopo la cavalcata scudetto della scorsa stagione, ma è giunta l’ora di rimboccarsi le maniche e rincorrere il quarto piazzamento per la Champions.
Dalla sponda scaligeria il Verona è in piena bagarre per non retrocedere, occupando il 16° posto e sicuramente scenderà in campo con il coltello tra i denti, pertanto ci aspettiamo una bella battaglia sportiva.
L’ex Ngonge, Traorè e Dendoncker partono dalla panchina; assenti Zielinski e Ostigard; preferito Simeone a Raspadori al centro dell’attacco e ritorno in formazione di Kvaratskhelkia e Anguissa.
La vera novità di quest’oggi, il ritorno al 4-3-3 degli uomini di Mazzarri, modulo sicuramente meglio conosciuto e nelle corde dei giocatori vincitori dello scorso scudetto.
Le immagini dell’incontro saranno visibili sulle piattaforme DAZN, mentre la nostra diretta testuale avrà inizio alle ore 14:55.

 

 

Ecco le formazioni ufficiali che scenderanno in campo :
NAPOLI (4-3-3): Gollini (95); Di Lorenzo (22), Rrahmani (13), Juan Jesus (5), Mario Rui (6); Anguissa (99), Lobotka (68), Cajuste (24); Politano (21), Simeone (18), Kvaratskhelia (77)
Allenatore: Walter MAZZARRI
VERONA (4-2-3-1): Montipò (1); Tchatchoua (38, Coppola (42), Dawidowicz (27), Cabal (32); Duda (33), Serdar (25); Folorunsho (90), Suslov (31), Lazovic (8); Noslin (17)
Allenatore: Marco BARONI
Arbitro: Marco PICCININI di Forlì

 

Buonasera amici di webTV 1. Eccoci in diretta per commentarvi testualmente Napoli-Verona.
Le squadre fanno il loro ingresso in campo. Il Napoli scende in campo con un la consueta maglia azzurra e pantaloncino bianco, mentre la squadra scaligera indossa un completo giallo.
Le squadre si schierano e dopo l’inno prendono possesso nelle ciascune metà campo.
Ci siamo …

 

PRIMO TEMPO
0′ – batte il calcio d’inizio la squadra azzurra che, dalla nostra postazione, attacca da sinistra verso destra
2′ – prima palla verticale per Simeone, troppo lunga e giocata con un pò di difficoltà dal centravanti azzurro
4′ – lancio centrale indirizzato a Simeone, ma la posizione è offiside
7′ – primo calcio d’angolo dell’incontro calciato dagli azzurri. Traversone al centro e sugli sviluppi Kvaratskhelia cade in area, ma per Piccinini non c’è fallo di rigore ma solo calcio d’angolo
8′ – nulla di fatto anche sul corner successivo, battuto dal lato opposto
9′ – conclusione senza alcuna velleità da parte di Folorunsho dal limite dell’area
10′ – grande parata di Montipò che devia in angolo un sinistro dal limite di Kvaratskhelia. Nulla di fatto sul corner successivo
11′ – Anguissa serve Di Lorenzo in area che non opta per il tiro, ma per il traversone al centro intercettato dalla difesa scaligera
12′ – ancora un tiro dalla bandierina per gli azzurri. Sugli sviluppi a volo si coordina Kvaratskelia e il suo tiro viene bloccato in due tempi da Montipò. Ancora una volta rimandato l’appuntamento con il gol
16′ – tiro dal limite di Politano, fuori dallo specchio di porta
24′ – traversone al centro di Mario Rui, ma Montipò anticipa in uscita l’accorrente Simeone
26′- conclusione di Kvaratskhelia dal vertice dell’area che sorvola la traversa. Chiede la deviazione il georgiano, non accordata dall’arbitro
31′ – si affaccia il Verona dalle parti di Gollini, senza dare alcuna apprensione alla difesa azzurra. Momento di stanca dell’incontro
32′ – ammonito Coppola per fallo su Cajuste
34′ – ancora un tiro dalla bandierina per il Napoli. Palla in area e presa alta, sicura, di Montipò
34′ – Mario Rui da centrocampo, vede Montipò fuori dall’area di porta e tenta una conclusione. Ma il tiro è fuori misura e si perde sul fondo: buona però l’idea
36′ – ammonito sulla panchina Baroni, per proteste
38′ – slalom di Kvaratskhelia al limite dell’area, cerca spazio e tenta la conclusione, ma viene murato
41′ – punizione per il Napoli dalla trequarti. Traversone in area, ma di Kvaratskhelia la difesa scaligera è attenta e libera con Folorunsho
42′ – ripartenza improvvisa del Verona, ma il contropiede si perde con un colpo di tacco di Folorunsho che manda il pallone sul fondo
45′ – ancora una ripartenza del Verona. Conclusione dal limite del capitano Lazovic, che con un tiro a giro si perde sul fondo
45′ – gioco interrotto e intervento dei sanitari per scontro di testa contro testa; a terra Simeone e Dawidowicz
45′ – concesso 1′ di recupero
47′ – calcio d’angolo per il Napoli. Traversone in area di Mario Rui e colpo di testa di Rrahmani che si perde sul fondo. Con questo corner si conclude la prima frazione di gioco con un punteggio di parità. Un Napoli sicuramente più incisivo che avrebbe potuto ottenere in più ciroctsnza il vantaggio, ma Montipò si è sempre opposto egregiamente. Agli azzurri è stato negato un evidente fallo di rigore per atterramento in area di Kvaratskhelia. Partita a senso unico; solo un paio di ripartenze per gli scaligeri.

 

SECONDO TEMPO
45′ – si riparte senza alcun cambio
46′ – ammonito Mario Rui che affonda Suslov
47′ – punizione per il Verona; traversone in area e tiro di Coppola che passa non molto distante dal secondo palo. Primo vero squillo dell’incontro degli scaligeri
48′ – conclusione dal limitedi Lazovic e deviazione in angolo di Gollini. Sugli sviluppi del corner colpo di testa di Cabal e palla sul fondo. Partito fortissimo il Verona in questi primi tre minuti di gioco
51′ – entra Mazzocchi (30) ed esce Mrio Rui
53′ – ammonito Suslov per fallo su Kvaratskhelia
54′ –  punizione per il Napoli e palla deviata in angolo
55′ – tiro ravvicinato di Simeone e parata d’istinto di Montipò. Ancora un tiro dalla bandierina, ma ancora una volta dal calcio d’angolo c’è un nulla di fatto
57′ – tiro in semirovesciata di  Folorunsho e palla sul fondo
59′ – conclusione di Kvaratskhelia che attraversa tutto lo specchio di porta, ma nessun azzurro è pronto a correggere in porta sul secondo palo
60′ – entra Swiderski (11) ed esce Noslin
61′ – calcio d’angolo per il Verona. Traversone in area e colpo di testa dello scaligero con pallone che sorvola la traversa
62′ –  entra Lindstrom (29) ed esce Politano
62′  – entra Ngonge (26) ed esce Cajuste
63′ – conclusione dal limite sopra la traversa di Suslov
66′ – ammonito Lindstrom, in ritardo su Duda
71′ – ancora un calcio di punizione per il Verona che sta guadagnando campo
72′ – GOL del Verona con un colpo di testa di Coppola che raccoglie il traversone dal calcio di punizione e insacca alla destra di Gollini, rimasto immobile ed incredulo. Incredibile ma vero, il Verona è in vantaggio. NAPOLI 0 – VERONA 1
75′ – ammonito Lobotka
77′ – incredibile. Dobbio miracolo di Montipò, prima su Mazzocchi e poi sul tapin su Lindstrom. Palla in angolo e porta stregata per il Napoli. Nilla di fatto sul corner successivo
78′ – dell’ex Ngonge che di piattone insacca, raccogliendo un passaggio rasoterra di Lindstrom. Parità. NAPOLI  1 – VERONA  1
81′ – entra Vinagre (19) ed esce  Lazovic
81′ – entra De Silva (21) ed esce Suslov
83′ – Simeone a tu per tu con Montipò si fa parlare la prima conclusione e poi di pallonetto manda il pallone sopra la traversa
85′ – entra Raspadori (81) ed esce Simeone
85′ – entra Dendoncker (32)
85′ – entra Magnani (23) ed esce Coppola
85′ – entra Tavsan (7) ed esce Duda
87′ – di Kvartskhelia che con un supergol manda dal limite un tiro all’incrocio dei pali dove nulla può il portiere scaligero. Una rete meravigliosa dalla lunetta del georgiano che fa impazzire i 30mila del Maradona. NAPOLI  2 – VERONA  1
90′ – concessi 5′ di recupero
93′ – conclusione di Folorunsho dal limite respinta da Gollini, ma la posizione dell’attaccante scaligero era di fuori gioco
95′ – triplice fischio di Piccinini. Il Napoli vince la prima delle tredici finali, così come richiesto dal Mr Mazzarri nella conferenza stampa di ieri. Un eurogoal di Kvaratskhelia e una rete dell’ex di turno, Ngonge, danno i tre punti a Napoli e consentono l’avvio della grande rimonta che dovrà portare alla quarta posizione in Classifica, per la Champsions.
Successo importantissimo per il Napoli che ha lasciato il pallino agli scaligeri per la prima parte della seconda frazione di gioco, andando anche in svantaggio; ma Ngonce e Kvaratskhelia hanno ridato il sorriso al popolo partenopeo.
E tra i cori di tripudio dei tifosi azzurri, vi salutiamo e ringraziamo per la scelta.
Buona serata a tutti.
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio