SPORT

NAPOLI-JUVENTUS: diretta testuale ore 20:45

 NAPOLI   5   –   1   JUVENTUS

– premere F5 per aggiornare la diretta –

Cronaca testuale dell’incontro, minuto per minuto

Sold out stasera al Maradona dove alle 20:45, per l’anticipo della 18^ giornata di Campionato di Serie A, si incontreranno Napoli e Juventus.
L’obiettivo azzurro è di allontanarsi ancora di più dai bianconeri distanti attualmente sette punti dalla capolista, ma la Juve, è innegabile, stasera farà di tutto per fermare la corsa degli azzurri e sicuramente l’intera Italia calcistica guferà contro gli uomini di Spalletti sperando che si possano riaprire i giochi dello scudetto. Con queste premesse è garantito un grande incontro di calcio e vedremo tra  poco se anche lo spettacolo sarà all’altezza.
Ecco le formazioni ufficiali che scenderanno in campo:

 

NAPOLI (4-3-3): Meret (1); Di Lorenzo (22), Rrahmani (33), Kim (3), Mario Rui (6); Anguissa (99), Lobotka (68), Zielinski (20); Politano (21), Osimhen (9), Kvaratskhelia (77)
Allenatore: Luciano SPALLETTI
JUVENTUS (3-5-2): Szczesny (1); Danilo (6), Bremer (3), Alex Sandro (12); Chiesa (7), McKennie (8), Locatelli (5), Rabiot (25), Kostić (17); Di Maria (22), Milik (14)
Allenatore: Massimiliano ALLEGRI
Arbitro: Daniele DOVERI di Roma

 


Le squadre hanno completato le fasi di riscaldamento davanti ad una cornice di tifosi delle grandi occasioni.
Ci siamo! Con il boato dei 55mila fanno il loro ingresso in campo i 22 atleti. Il Napoli è con la tradizionale maglia azzurra e pantaloncino bianco, la Juventus indossa la consueta casacca a strisce bianconere e pantaloncino nero.

 

PRIMO TEMPO
0′ – batte il calcio d’avvio la squadra ospite che dalla nostra postazione attacca da sinistra verso destra
1′ – possesso bianconero della sfera in questo primo minuto di gioco
6′ – prima conclusione verso la porta difesa da Szczesny, ma il pallone è rimpallato
7′ – gioco interrotto per soccorrere Di Maria dolorante sulla linea di centrocampo
12′ – primo calcio d’angolo dell’incontro a favore del Napoli. Dalla bandierina Kvaratskhelia, traversone al centro e colpo di testa di un difensore bianconero che allontana la sfera
14′ – di Osimhen che raccoglie di testa ungran tiro di Kvaratskhelia respinto dal portiere bianconero. Napoli 1 – Juventus 0
18′ – traversone dalla sinistra di Kvaratskhelia, ma il pallone è troppo alto per la testa di Politano
21′ – traversa di Di Maria che approfitta di un errore nel disimpegno di Rrahamani. Grave l’errore del difensore azzurro che  stava per costare caro per il Napoli
24′ – conclusione di Kvaratskhelia con tiro a giro , fuori dallo specchio di porta
25′ – colpo di testa di Milik da posizione centrale, senza eccessiva potenza e parata a terra di Meret
30′ – punizione dalla trequarti per la Juventus, traversone in area di rigore e deviazione di testa di Osimhen. Sugli sviluppi primo corner dell’incontro per la Juventus
31′ – dalla bandierina Di Maria, colpo di testa di Bremer e palla sopra la traversa
34′ – Zielinski dal limite, ma la sua conclusione è murata da un difensore in scivolata
35′ – a terra dolorante Politano sulla mediana, colpito duro da Kostic; dalla panchina si riscalda Lozano
38′ – di Kvaratskhelia che con un piatto angolato supera Szczesny . Napoli 2 – Juventus 0
42′ – accorcia la Juventus con Di Maria. Napoli 2 – Juventus 1
43′ – fallaccio ai danni di Kvaratskhelia, ma Doveri non interviene
44′ – ammonito Danilo
45′ – concessi 2′ di recupero
46′ – conclusione di Chiesa con un tiro traversone; non colpisce Rrahmani, ma Meret è attento e para in due tempi
47′ – si conclude la prima frazione di gioco con il Napoli in vantaggio per due reti ad una. Osimhen e Kvaratskhelia gli autori dei due goal azzurri, il Campione del mondo Di Maria per la Juventus.

 

SECONDO TEMPO
entra Elma (7) ed esce Politano
45′ – si riparte con il pallone agli azzurri
48′ – gioco interrotto per soccorrere Locatelli colpito fortuitamente da Osimhen
51′ – calcio d’angolo per la Juventus. Il traversone a centro are è ribattuto di nuovo in corner
52′ – traversone in area, ma questa volta la difesa azzurra di testa allontana il pericolo
53′ – grande giocata di Osimhen che vince a sportellate e calcia potente verso la porta avversaria, ma Szczesny è attento e devia in angolo
54′ – calcio d’angolo per il Napoli, traversone al centro
55′ – di Rrahmani che dal limite con un preciso tiro supera Szczesny
56′ – entra Kean (18) ed esce l’ex Milik
56′ – entra Paredes (32) ed esce Locatelli
58′ – uno scatenato Osimhen manda il pallone di poco sopra la traversa
60′ – tiro di Zielinski dal limite, smorzato da un difensore e bloccato a terra dal portiere bianconero
62′ – bolgia al Maradona
64′ – di Osimhen che raccoglie di testa un assist al bacio di Kvaratskhelia. Napoli 4 – Juventus 1
68′ – Kvaratskhelia al tiro dai 20 metri e parata a terra di Szczesny. Napoli spettacolare !!!
70′ – entra Olivera (17) ed esce Mario Rui
70′ – calcio d’angolo per la Juventus. Traversone al centro e difesa azzurra che libera
72′ – di Elmas che raccoglie dalla destra un pallone di Olivera e di sinistro batte Szczesny. Napoli 5 – Juventus 1
74′ – entra Miretti ed esce Di Maria
74′ – entra Iling ed esce Danilo
76′ – spettacolo nello spettacolo al Maradona. 55mila flash dei telefonini accesi sugli spalti. Emozione unica
78′ – entra Raspadori (91) ed esce Osimhen
78′ – entra Ndombele (91) ed esce Zielinski
81′ – olè dagli spalti
82′ – entra Soule (30) ed esce Rabiot
87′ – calcio d’angolo per la Juventus. Traversone dalla bandierina, palla fuori dall’area di rigore e tiro alle stelle di Kostic
88′ – entra Lozano (11) ed esce Kvaratskhelia
90′ – assegnati 3′ di recupero da Doveri
92′ – tiro di McKennie e deviazione in angolo di Meret, ma il bianconero era oltre la linea di fondo
95′ – triplice fischio di Doveri. Napoli batte Juventus 5 a 1.
Un Napoli devastante, in una delle più belle partite dell’epoca Spalletti, demolisce davanti ai 55mila del Maradona la Juventus, che era reduce da otto vittorie di seguito, senza aver incassato un solo goal. Ma stasera il Napoli è apparso travolgente, padrone del campo, senza alcuna sbavatura, e Osimhen in altre due occasioni avrebbe potuto centrare la posta … ma va bene così.  Ed ora sono dieci i punti di distanza dai bianconeri,
E dal Maradona in festa, ci congediano e Vi ringraziamo della scelta. Buona notte a Tutti.
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button