CALCIO NAPOLISPORT

NAPOLI-ATALANTA: diretta testuale ore 12:30

NAPOLI

0   –   3

ATALANTA

 

– premere F5 per aggiornare la diretta –

Cronaca testuale dell’incontro, minuto per minuto

L’anticipo delle 12:30 è la prima delle nove finali che il Napoli deve obbligatoriamente vincere per continuare a coltivare il sogno Champions.
Le statistiche calcolano sette vittorie su nove per consentire che la matematica consenta il raggiungimento dell’obiettivo, ma tutti ben sappiamo che l’impresa è ardua e solo un grande Napoli potrà riuscire nell’impresa.
Vediamo da subito quest’oggi nella vigilia di Pasqua, se la formazione di Calzona ha nelle corde l’impresa.
L’Atalanta è reduce da una sola vittoria e tre pareggi nelle ultime sei gare; il Napoli è reduce dal pareggio contro l’Inter, con tutte le polemiche che l’hanno accompagnato con il caso Juan Jesus. Assente nelle fila azzurra Kvaratskhelia che verrà sostituito sulla fascia sinistra da Raspadori.
Ecco comunque le formazioni ufficiali:

 

NAPOLI (4-3-3): Meret (1); Di Lorenzo (22), Rrahmani (13), Juan Jesus (5), Mario Rui (6); Anguissa (99), Lobotka (68), Traoré (8); Politano (31), Osimhen (9), Raspadori (81)
Allenatore: Francesco CALZONA
ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi (29); Scalvini (42), Hien (4), Kolasinac (23); Hateboer (33), De Roon (15), Ederson (13), Zappacosta (77); Pasalic (8), Miranchuk (59); Scamacca (90)
Allenatore: Gian Piero GASPERINI
Arbitro: Luca PAIRETTO di Torino
Benvenuti amici di webTV 1. Le squadre fanno il loro ingresso in campo. Il Napoli indossa una maglietta bianca con pantaloncino nero, mentre gli uomini di Gasperini sono con un completo rosso.
Le squadre si schierano, ma ecco che l’intera rosa azzurra,compresi gli uomini della panchina, si inginocchiano come manifestazione di protesta per la decisione presa sul caso Acerbi-Juan Jesus.

 

PRIMO TEMPO
0′ – si parte. Batte il calcio d’inizio la squadra ospite che dalla nostra postazione attacca da sinistra verso destra
2′ – rasoterra e palo di Miranchuck a completamento di una ripartenza dei dorici
3′ – primo corner dell’incontro a favore dell’Atalanta. Traversone al centro e la difesa azzurra libera
9′ – Mario Rui da fallo laterale cerca di avviare un’azione di attacco, ma il traversone rasoterra viene allontanato
11′ – continua la costruzione del gioco dell’Atalanta
14′ – tenta l’incursione in area Traorè , che dal limite dell’area di rigore passa una prima, ma non la seconda volta
16′ – primo calcio d’angolo dell’incontro per il Napoli. Tre tentativi successivi di traversone al centro, ma la difesa bergamasca è attenta e libera
17′ – secondo corner per il Napoli, dal lato opposto. A conclusione della giocata c’è un colpo di testa di Osimhen, facile preda di Carnesecchi. Comunque il Napoli, dopo aver sofferto l’Atalanta nelle prim fasi della gara, sembra aver preso le opportune contromisure ed essersi riappropriato del pallino del gioco
20′ –  scontro di gioco sulla trequarti  tra Mario Rui e Hateboer
22′ – tiro di Miranchuck fuori dallo specchio di porta
24′ – Carnesecchi anticipa in uscita Osimhen
26′ – GOAL dell’Atalanta con Miranchuck. NAPOLI   0 – ATALANTA  1
29′ – Osimhen viene anticipato in uscita da CarnesecchI; sl tapin è Politano che conclude verso lo specchio di porta, ma il suo tiro è murato da Scalvini
32′ – salvataggio in uscita di Meret che con un duplice intervento evita che il Napoli soccomba per la seconda volta
34′ – calcio d’angolo per l’Atalanta; il traversone dalla bandierina è allontanato dai difensori azzurri
38′ – ammonito Osimhen per proteste
42′ – abbassati i ritmi in questi ultimi minuti
45′ – raddoppio dell’Atalanta con Scamacca che dal limite insacca all’angolo, alla destra di Meret. NAPOLI   0 – ATALANTA  2
45′ – concesso 1′ di recupero
47′ – con una bordata di fischi dagli spalti, si conclude la prima frazione di gioco
Vantaggio meritato quello degli orobici che vantano anche un palo di Miranchuck dopo appena due minuti. Un Napoli brutto, mai incisivo, che non ha mai consentito una parata a Carnesecchi.
Vediamo cosa ci riserva il secondo tempo.
SECONDO TEMPO
entra Zielinski (20) ed esce Traorè
entra Ngonge (26) ed esce Raspadori
45′ – si riparte con il pallone agli azzurri
48′ – lancio in area per Zielinski non riesce a calciare verso la porta
49′ – gioco interrotto e intervento dei sanitari  per soccorrere Ngonge colpito da una pallonata alla testa
53′ – calcio d’angolo per l’Atalanta. La difesa azzurra libera e dà l’avvio ad una ripartenza
54′ – ammonito Kolasinac per impedire la ripartenza di Mario Rui
55′ – Napoli vicinissimo al gol con due pali in successione, prima di Zielinski con un tiro di collo esterno e poi con Osimhen. Due legni in venti secondi. Si accende il Maradona
59′ – corner per l’Atalanta. Con un minimo di difficoltà, la difesa azzurra libera
61′ – entra Ruggeri (22) ed esce Zappacosta
61′ – entra Koopmeiners (7) ed esce Scamacca
61′ – entra Lookman (11) ed esce Pasalic
66′ – ancora un tiro dalla bandierina per l’Atalanta
67′ – entra Djimsiti (19) ed esce Kolasinac
67′ – entra Lindstrom (29) ed esce Politano
69′ – calcio d’angolo per il Napoli. Allontanato dalla difesa orobica il traversone dalla bandierina
70′ – anticipato nel momento della battuta Lindstrom dall’intervento difensivo di Scalvini che manda la palla in angolo
71′ – entra Toloi (2) ed esce Scalvini
72′ – battuta di Zielinski dal calcio d’angolo, ma la difesa orobica libera
74′ – parata di Meret su conclusione dal limite
75′ – entra Simeone (18) ed esce Anguissa
75′ – calcio d’angolo per il Napoli, ma nulla di fatto per gli azzurri
78′ – ancora attento Meret che devia una conclusione ravvicinata di Lookman
79′ – tiro di Osimhen deviato con i piedi da Carnesecchi e sul tapin successivo Lindstrom calcia aalle stelle
81′ – ancora Carnesecchi nega la gioia del goal ad Osimhen, deviando una conclusione di sinistra del nigeriano
82′ – ammonito Koopmeiners
84′ – ammonito Di Lorenzo
85′ – calcio d’angolo per il Napoli, ma la palla è deviata nuovamente in corner. Nulla di fatto sul corner successivo
88′ – nel momento migliore del Napoli è l’Atalanta che con Koopmeiners segna la terza rete per gli orobici, con un pallone ad incrociare nell’angolino nel quale nulla può Meret
90′ – conclusione ravvicinata di Di Lorenzo sopra la traversa
90′ – concessi 5′ di recupero
95′ – triplice fischio di Pairetto. Si conclude nel peggiore dei modi la prima delle nove finali del Napoli per accedere in Europa. Praticamente, siamo probabilmente fuori dall’Europa, dopo 14 anni di presenze in campo internazionale.
Nel frattempo si ode una vibrata contestazione e fischi dalle curve.
Il Napoli rimane fermo a 45 punti, a meno cinque dalla stessa Atalanta. Un primo tempo da dimenticare ed una seconda frazione di gioco dove sono stati colpiti due legni, ma troppo poco per una squadra che deve rincorrere a dei sogni europei.
E con questo è tutto, Vi ringraziamo per la scelta, Vi auguriamo Buona Pasqua e Vi salutiamo dal Maradona di Napoli.
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio