SPORT

Il Napoli si rilancia in Europa League

Un 4-3-3 composto da Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Juan Jesus; Anguissa, Demme, Elmas; Lozano, Mertens, Insigne, è sceso in campo contro i polacchi del Legia Varsavia, momentanei capolisti del Gruppo C, per il terzo incontro dell’Europa League.

E’ una gara decisiva per gli uomini di Spalletti, con un Napoli che nelle precedenti due gare ha conquistato un solo punto; ma Mr Spalletti rivoluziona la formazione che è a punteggio pieno nel Campionato, e fa accomodare in panchina dei titolarissimi come Ospina, Rrahmani, Fabian Ruiz, Anguissa, Politano ed Osimhen.

Al termine del primo tempo, però, registriamo tanto possesso palla per gli azzurri e qualche buona occasione: all’11’ è Lozano a sfiorare il goal che, ricevuta una bella palla da Mertens, si inserisce con i tempi giusti ma non riesce a dare forza al suo colpo di testa che è facilmente bloccato dal portiere polacco. Al 21’ è Mertens che ci prova con un tiro a volo dal limite, ma il pallone è di poco a lato.  Al 29’ è ancora Lozano a sfiorare la rete, ma questa volta il portiere Miszta para con il piede  e salva il risultato. Alla fine dei 45′ il risultato non si sblocca e si va a riposo con lo 0 a 0.

Ma gli azzurri ci credono e continuano a macinare gioco, con Mertens inoperoso. Ma la svolta dell’incontro è al 77′, quando dopo un palo che sa di beffa da parte del Legia Varsavia con Emreli, che calcia alla sinistra di Meret, si ripete la Legge del Calcio non scritta: “Goal sbagliato, goal subito”, ed ecco che vediamo capitolare il fortino polacco, grazie ad un gran destro del capitano Insigne che, ricevuto un cross di Politano dalla destra, di controbalzo fa partire un destro potente, imparabile, che si insacca alle spalle del portiere. E’ l’1 a 0 per il Napoli.

Dopo appena 2′ Osimhen si vede annullato dal guardalinee e dal VAR il raddoppio con un pallonetto “al bacio”; ma la gioia del goal valido, arriva dopo altri 2′, all’80’, quando il nigeriano ricevuto un pallone ammaestrato da Insigne, dopo una doppia triangolazione con il Capitano, dal settore di destro trafigge Miszta e raddoppia le reti del Napoli. Napoli 2 – Legia Varsavia 0.

Ma la festa non finisce qui, il Napoli non appagato del risultato continua ad attaccare e al 95’ minuto arrotonda il risultato con una terza rete segnata da Politano, che con un sinistro chirurgico, accentrandosi dalla destra, dal limite non lascia scampo al portiere polacco, insaccando il pallone nell’angolino.

3 punti preziosi per il Napoli, una vittoria meritata questa che rilancia il Napoli in Europa League in ottica qualificazione e fra due settimane il ritorno a Varsavia, alla ricerca del sorpasso.

Ed ora, concentrazione per la trasferta romana, con la Roma che ritorna a casa  dalla Conference League, con una sconfitta da punteggio tennistico subito dai norvegesi del Bodo/Glimd (6 a 1 per la cronaca).

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button