SPORT

2^ Giornata di Campionato di Calcio di Serie A

di Giuseppe DI PALMA

La seconda giornata di campionato arriva prima della sosta ed a ventiquattro ore dalla chiusura del mercato.
Ed in questa non sono mancate le emozioni.

Si parte con il derby emiliano e un Bologna “energico” che fa sua la gara contro una Spal abulica e ancora lontana parente di quella squadra vista nello scorso girone di ritorno.

Il sabato alle 18,00 ci mostra un Milan che fatica a battere un Brescia propositivo ma con troppa poca qualità.

Big match della giornata è stata Juventus-Napoli: sono in scena quei bianconeri che, se ce n’era bisogno, dimostrano tutta la loro forza mettendoci nella vittoria anche un pizzico di bel calcio; mentre un Napoli, sulle certezze di una guida tecnica riconfermata, sembra ancora un cantiere aperto.

Le gare della domenica sono ricche di gol. Il derby della Capitale finito in pareggio, mostra una Lazio meritevole della vittoria ma con calciatori con la testa altrove, mentre la Roma di Fonseca ha bisogno di tempo … e forse di uomini diversi per attuare le sue idee.

L’Inter tosta e solida come il suo allenatore, batte un Cagliari povero di spunti tattici ma comunque grintoso in casa.

Atalanta-Torino match scoppiettante; la squadra di Gasperini sembra aver perso soprattutto in fase difensiva la solita solidità al cospetto dei granata di Mazzarri che con ordine portano a casa un gran risultato.

Genoa-Fiorentina dimostra come la squadra di Montella sia “diversa”, o meglio la solita Fiorentina di Montella senza ne testa ne coda, soggiogata da un Genoa con le precise idee di Andreazzoli che riesce meritatamente a portare a casa tre punti importanti.

Per il campionato della salvezza, Lecce – Verona gara molto gagliarda, che si sarebbe potuta sbloccare solo con una giocata del singolo.

In Sassuolo-Sampdoria i genovesi di Di Francesco sono imbarazzanti, tanto che se dopo la sosta non dovesse esserci una virata importante (anche sotto l’aspetto della guida tecnica ) rischia grosso. Di contro il solito Sassuolo di De Zerbi, con un calcio pieno di idee, trainato da un Berardi che si ricorda di avere grosse qualità.

Ma a questo punto, adesso godiamoci la Nazionale di mister Mancini che con il nuovo corso ci sta mostrando la crescita dei giovani Italiani … il nostro Campionato, mai come adesso, ne ha bisogno !!!

Foto B. Fontanarosa

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close