SPORT

Il n. 10 della Nazionale di Calcio Italiana: Lorenzo INSIGNE

Lorenzo Insigne, dopo l’enorme delusione per non aver marcato il registro delle presenze nella competizione calcistica mondiale più importante al mondo, avvenuta in Russia, è pronto grazie alla convocazione del tecnico Roberto Mancini, ad indossare di nuovo la maglia azzurra.

Il talento di Frattamaggiore vanta uno score di 41 presenze tra Nazionale maggiore e Under 21 e 12 goal all’attivo.

Il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana sembra puntare molto su Insigne, nonostante va riconosciuto che ad oggi in Nazionale, lo stesso non è stato ancora in grado di ripetere le stesse prestazioni che ogni domenica vediamo disputare con la maglia del Napoli. Giustamente però va anche riconosciuto che i precedenti C.T. hanno sempre fatto giocare il ragazzo in ruoli che non sempre mettevano in risalto le sue qualità, rallentando di conseguenza la sua crescita.

Le qualità del calciatore dimostrate a Napoli sono indiscutibili, visto che Lorenziello (così chiamato dal suo compagno di Nazionale Mario Balotelli) con la maglia della sua città è diventato un leader assoluto in campo e fuori.

A 27 anni però il talento azzurro ha acquisito la maturità giusta per poter dire la sua anche in Nazionale, vestendo una maglia che sicuramente ha un peso elevato: la numero 10, indossata in passato da calciatori che hanno scritto la storia del Calcio Italiano, giocatori come Rivera, Roberto Baggio, Francesco Totti, Alex Del Piero. Non sarà affatto semplice per Insigne reggere il peso di questo confronto, la strada è in salita e difficile da percorrere, ma il ragazzo di Frattamaggiore ha tutte le carte in regola per dire la sua ed essere annoverato e ricordato come i grandi del calcio Italiano.

Già in passato Lorenzo Insigne è stato in grado di dimostrare ad una città intera come quella di Napoli, che quello fatto a Pescara con Zeman poteva ripeterlo a Fuorigrotta, traformando i fischi in applausi e facendo impazzire di gioia una tifoseria intera. Dopo Fabio Cannavaro, campione del mondo nel 2006, Napoli è pronta a sostenere un altro figlio della sua città, con la speranza che come nel caso di Fabio, possa far parlare di se in tutto il mondo.

Allora forza ragazzo, testa in alto e petto in fuori, tutta Napoli è con te !

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close