SPORT

Prima sconfitta del Napoli nel Campionato 2018-19

Contro la Sampdoria di Gianpaolo, arriva la prima sconfitta in campionato; il Napoli che non perdeva al Galileo Ferraris dal 2010, termina la partita con una sonora sconfitta.

Prima la doppietta di Defrel nel primo tempo e poi l’eurogoal di Fabio Quagliarella (5 goal in 7 partite contro il Napoli) con un colpo magistrale di tacco al volo nel finale di partita, chiudono la gara con un 3-0 che fa molto discutere e ridimensiona momentaneamente le velleità di primato degli undici di Mr Ancelotti.

Pessimo il primo tempo degli azzurri, nonostante un inizio scoppiettante dei primi minuti di gioco che sembrava facesse ben sperare.
Invece, nel corso dei minuti successivi la squadra di Carlo Ancelotti è calata vertiginosamente, con una fase difensiva mostratasi in più circostanze non impeccabile, con disattenzioni nelle marcature e nelle coperture, consentendo alla Sampdoria delle rapide ripartenze che hanno creato più di un problema alla squadra azzurra. Difatti da un rapido contropiede è nato il primo gol dei doriani con un violento tiro nell’incrocio dei pali di Defrel, alla sinistra dell’incolpevole Ospina.

Diversamente dalle prima due gare di campionato, la fase offensiva guidata in questa circostanza da un trio inedito, Insigne, Verdi e Milik non ha convinto, non mettendo mai in pericolo la retroguardia doriana presenziata tra l’altro dall’ex Tonelli, che ha disputato un’ottima partita.

Nel secondo tempo il Napoli è sceso in campo con un altro spirito, con Insigne e Verdi in panchina sostituiti rispettivamente da Mertens e Ounas.

Da sottolineare la prestazione di Adam Ounas, entrato nel secondo tempo al posto di un Verdi troppo timido; la partita dell’algerino è stata ottima, a tratti imprendibile con scatti e dribbling che lasciano ben sperare per il futuro.

A questo punto può ritenersi ideale la pausa di domenica prossima per le Nazionali, dove Carlo Ancelotti potrà approfittare per rivedere alcuni meccanismi difensivi e spronare la squadra ad una maggiore “cattiveria” calcistica, non mostrata nel primo tempo del Ferraris.

Il campionato è ancora lungo ed il Napoli ha tutte le carte in regola per dire la sua; la qualità di questa squadra e la forza di questo gruppo, non possono assolutamente essere messe in discussione.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close